Salta al contenuto

Secondo il CDC, negli Stati Uniti è stata riconosciuta una versione dell'influenza resistente ai farmaci non comune.

Un particolare ceppo influenzale che mostra un certo grado di immunità ai normali farmaci antivirali è stato identificato in almeno due individui negli Stati Uniti, secondo i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie.

Secondo il CDC, una variante dell'influenza "a doppia mutazione" è stata identificata in 15 Paesi,...
Secondo il CDC, una variante dell'influenza "a doppia mutazione" è stata identificata in 15 Paesi, compresi due casi negli Stati Uniti.

Secondo il CDC, negli Stati Uniti è stata riconosciuta una versione dell'influenza resistente ai farmaci non comune.

Virus grippe hanno tendenza a evolversi costantemente, ma una nuova sottostraina con due preoccupanti mutazioni potrebbe potenzialmente interferire con il trattamento utilizzando oseltamivir fosfato, noto commercialmente come Tamiflu.

"La sorveglianza mondiale è attivamente in corso per identificare queste mutazioni," afferma Dr. Andy Pekosz, un virologo della Johns Hopkins Bloomberg School of Public Health. "Dobbiamo sapere quando comparvero, poiché potrebbe avere un impatto significativo su come gestire il flu."

Al momento, gli esperti credevano che il livello di minaccia rimanga basso.

Quindici nazioni in cinque continenti hanno segnalato casi del variante grippe bicentomutato, che include due casi negli Stati Uniti, secondo un rapporto pubblicato mercoledì nella rivista del CDC su Malattie Emerse e Infezioni. Tuttavia, questi casi sono rari, contando per circa il 1% delle campionature raccolte tra maggio 2023 e febbraio 2024.

" queste mutazioni sembrano comparire in molte aree, ma non sono mai la virus primario in qualsiasi luogo in cui appaiono," ha spiegato Pekosz.

"Non è come se la mutazione fosse avvenuta in un luogo, quindi il virus specifico inizia a diffondersi e dominare in tutte le aree in un'onda rapida e generale," ha continuato. Invece, le stesse mutazioni sembrano evolversi indipendentemente in diverse località.

La variante bicentomutata ha mostrato una riduzione dell'efficacia di Tamiflu fino a 16 volte, secondo il rapporto del CDC; tuttavia, questo si basa su studi in laboratorio.

Altri sottotipi di grippa hanno mostrato una resistenza molto superiore in test in laboratorio, e non c'è modo di prevedere cosa significhi in situazioni cliniche reali.

"Non siamo del tutto sicuri di cosa significhi questa leggera resistenza," ha dichiarato Schaffner. "Potrebbe essere che la dosaggio di Tamiflu fornito ai pazienti sia sufficiente a superarla."

I test in laboratorio indicano che altre terapie antivirali, compreso un recente antivirale chiamato baloxavir marboxil, o Xofluza, rimangono efficaci contro i bicentomutanti. Inoltre, le vaccini influenza dovrebbero fornire protezione contro le infezioni causate da virus con le mutazioni.

"C'è nessuna implicazione immediata riguardo alle decisioni di cura clinica," ha dichiarato il CDC in un email. "Il CDC continua a monitorare la susceptibilità antivirale di virus influenza circolanti negli Stati Uniti e all'estero, lavorando insieme a partner globali. Questa sorveglianza virologica globale informerà il potenziale minaccia di questi virus influenza."

CNN, Maya Davis ha contribuito a questo report.

Leggi anche:

Commenti

Più recente