Salta al contenuto

Oltre due millenni di incarcerazione in seguito a un massacro in Colorado

Tragico incidente in un club LGBTQ+

Cinque persone sono morte e altre 19 sono rimaste ferite.
Cinque persone sono morte e altre 19 sono rimaste ferite.

Oltre due millenni di incarcerazione in seguito a un massacro in Colorado

In 2022, in un noto nightclub statunitense che si rivolge alla comunità LGBTQ+, avviene un sparatoria che causa la perdita di cinque vite. I processi successivi portano ad una condanna superiore ai 2200 anni. Per evitare la pena di morte, il colpevole, noto come A., si è confessato alle accuse federali. La pena potrebbe ancora salire di più.

A. si identifica come non-binary, ovvero non si identifica con un genere specifico. In un processo federale in Colorado, precedentemente, A. affrontava una condanna detentiva superiore ai 2200 anni per omicidio e tentato omicidio. Se il giudice ratifica l'accordo con il Dipartimento di Giustizia, A. riceverà altre condanne a vita.

Nel sistema giudiziario statunitense, condanne carcerarie estremamente lunghe, che spesso superano la vita del condannato, non sono una pratica insolita. Simbolicamente evidenzia la Gravità del reato e aggiunge un'ulteriore deterrenza.

Il sospetto di 24 anni dietro all'attacco del novembre 2022 a Colorado Springs ha deliberatamente ucciso cinque persone e ferito 19. L'attacco ha colpito molte altre persone inoltre. Secondo la dichiarazione del Dipartimento di Giustizia del gennaio scorso, l'attacco era deliberato e malevolo. Esistono informazioni che suggeriscono che l'attacco fosse motivato dalla sessualità reale o percepita e dall'identità di genere delle persone frequentanti il club.

Negli ultimi anni, in USA, sono avvenuti diversi attacchi a eventi LGBTQ. Nel 2016, un cecchino in un nightclub gay di Orlando ha ucciso 49 persone e ne ha ferite 53 altre dopo aver presunto di aver aderito al gruppo terroristico Stato Islamico.

Leggi anche:

Commenti

Più recente