Salta al contenuto

I matrimoni obbligatori spesso non sono un evento inaspettato.

Misure di preparazione per le vacanze estive

I giovani sono costretti a una vita che è molto lontana da quella che desiderano.
I giovani sono costretti a una vita che è molto lontana da quella che desiderano.

I matrimoni obbligatori spesso non sono un evento inaspettato.

During the summer breaks every year in Germania, una preoccupante quantità di ragazze e ragazzi giovani vengono costretti a contrarre matrimonio. Sebbene le cifre esatte siano difficili da quantificare, i problemi legati alle matrimoni forzati non sono insignificanti, in base a varie iniziative di prevenzione e rapporti.

Quando arriva la pausa estiva, la maggioranza lo fa con entusiasmo. Tuttavia, per alcuni, l'escitazione è ombra di incertezze, domandandosi se il viaggio di famiglia in patria è semplicemente una visita o un preludio al matrimonio. Oggi in molte scuole, i professori sono sorprendentemente consapevoli di questa realtà, specialmente tra gli studenti, e in particolare tra le giovani donne, che mancano di ricomparire in aula dopo la pausa. Ritornano a casa per motivi di pressione familiare e minacce.

Le statistiche sui matrimoni forzati sono difficili da raccogliere, ma dal 2011, quando il reato di matrimonio forzato è stato incorporato nel Codice Penale tedesco (StGB), sono state registrate casi nella statistica delle delitti della polizia. Nell'anno 2022, 67 casi e 68 vittime sono state documentate, di cui 31 matrimoni sono stati consummati. I centri di consulenza indicano che i numeri sono probabilmente molto superiori. L'"Associazione Linea Contro la Violenza Verso le Donne" ha registrato 180 consulenze per l'anno 2023, dove il matrimonio forzato era una preoccupazione chiave.

Attualmente, un progetto è in corso al Centro Tedesco di Ricerca sull'Integrazione e sulla Migrazione (DeZIM) per ottenere dati più precisi. Mathis Herpell di ntv.de spiega che, "Interrogiamo non solo un gruppo rappresentativo di persone, ma anche chiediamo se la persona stessa è stata colpita da un matrimonio forzato." L'obiettivo del progetto è fornire una stima approssimativa della frequenza dei matrimoni forzati in Germania.

Le organizzazioni per i diritti delle donne Terre des Femmes riconoscono la gravità della questione. Di recente, una indagine della Commissaria per l'Equità di Berlino indicava che per l'anno 2022 c'erano 496 casi (di matrimonio imminente) di matrimonio forzato a Berlino solamente. Circa l'88% dei matrimoni forzati si sono svolti all'estero.

A Berlino, dove le vacanze estive iniziano a metà luglio, "Settimana Bianca" si tiene a metà giugno. Il nome deriva dalle vesti bianche indossate dalle ragazze e dalle giovani donne durante le nozze. Terre des Femmes e la polizia organizzano "Settimana Bianca" in varie scuole per sensibilizzare gli studenti e appellarsi alla loro coraggiosa moralità. I professori sono ben consapevoli del problema.

Esperta Myria Boehmecke di Terre des Femmes ha preso parte a 33 workshop durante "Settimana Bianca" a Berlino. Ha dichiarato, "Questo è un problema enorme." Un insegnante ha parlato di un ragazzo "il cui famiglia era in attesa fuori dalla scuola e lo stava infastidendo." Una lavoratrice sociale ha parlato di un caso di una ragazza che era "sequestrata," e avevano cercato di contattarla per oltre un anno.

Tristemente, storie come queste richiedono un notevole lavoro preventivo, poiché le persone interessate hanno poche possibilità di fuggire una volta che partono per i loro paesi d'origine. Ciò è principalmente dovuto alle azioni delle loro famiglie, che solitamente tolgono i loro passaporti e telefoni per limitare le loro opzioni di fuga. Molte giovani persone sono ignare della loro località. "Hanno poca moneta. Sono perdute e hanno poche risorse per chiedere aiuto," dice Boehmecke. In altri paesi, istituzioni protettive e centri di consulenza potrebbero non essere facilmente disponibili. Inoltre, se la ragazza sposata forzatamente non è una cittadina tedesca, l'ambasciata tedesca nel rispettivo paese è impotente.

È importante tenere presente che i matrimoni forzati raramente appaiono come una sorpresa completa. I segnali seguenti sono indicativi di un matrimonio imminente: la ragazza è spesso isolata e strettamente sorvegliata, raramente partecipa a attività scolastiche al di fuori della aula, come viaggi scolastici o di essere portata a scuola. I fratelli sono spesso vittime, essendo stati sposati come minori o diventati genitori prematuramente. Le vittime spesso sospettano qualcosa, ma in molti casi non vogliono crederci e procedono comunque. Alcune credono di essere ancora solo di 14 o 15 anni e possono aspettare i loro genitori. Alcune pensano di poter ancora opposarsi al partner scelto. "Penso che posso ancora dire no lì," nota l'esperta. "La festa di fidanzamento avrà ancora luogo. Poi tornerò a casa ancora e posso ancora chiedere aiuto." Tuttavia, al momento in cui il matrimonio è pianificato, i ospiti sono già presenti o stanno arrivando all'aeroporto mentre la vittima parte.

Cercare aiuto appena prima della partenza può essere difficile a causa dell'ambiente restrictivo cui le vittime sono solitamente sottoposte prima della loro partenza. La pressione sociale dai loro intorni è spesso intensa, e la paura è presente. I professori possono aprire una conversazione sulla ultima attività didattica o chiedere una domanda sulla presentazione in corso, che potrebbe fornire una occasione per sollevare preoccupazioni. I lavoratori sociali possono mantenere la confidenzialità ma possono facilitare contatti con centri di consulenza o istituzioni protettive.

Vittime provengono da una più ampia varietà di nazionalità di quello che si potrebbe inizialmente immaginare. Questo viene dimostrato nella indagine di Berlino, dove il numero di casi coinvolgenti persone provenienti da paesi arabi scese da 215 nel 2017 a 143 casi nel 2022. In modo simile, il numero di matrimoni costretti tra siriani scese a 96 casi (da 114 nel 2017). Il numero di casi rimase relativamente costante tra le persone di origine turca, con 92 casi nel 2017 e 94 casi nel 2022. Invece, gli incidenti tra nazionalità balcaniche si sono quasi raddoppiati, passando da 59 casi nel 2017 a 121 casi nel 2022.

Secondo il Fondo delle Nazioni Unite per l'Infanzia, questo problema non è legato a una qualsiasi nazionalità, religione o cultura, ma a una profonda comprensione patriarcale. Myria Böhmecke considera la causa primaria delle matrimoni costretti "un'intesa tradizionale sui ruoli di uomini e donne."

Dall'infanzia, le ragazze vengono addestrate a assumere i loro ruoli future di mogli, madri e casalinghe. Questa immagine delle donne rimane pressoché immutata. I genitori organizzano matrimoni per le loro figlie, mentre queste sono attese a entrare nel matrimonio come vergini. I ragazzi, invece, sono destinati a diventare capofamiglia, detentori del potere decisionale. Le donne sono attendibili a loro. Come spiega Böhmecke, questa tradizione è un prodotto di una struttura sociale patriarcale che è stata trasmessa di generazione in generazione.

Leggi anche:

Commenti

Più recente